Brasile, arrestato il vicepresidente di Facebook

diego dzodan arrestato

Bufera in Brasile: il vicepresidente di Facebook, Diego Dzodan, è stato arrestato

Si trova attualmente in custodia cautelare Diego Dzodan, numero due della nota azienda Facebook. Così ha deciso la magistratura brasiliana. Il motivo? Pare sia una mancanza di collaborazione da parte dell’uomo a proposito delle indagini sui messaggi Whatsapp, piattaforma di messaggistica istantanea appartenente a Facebook.

Negli ultimi mesi era stato convocato più volte per dare chiarimenti sulla faccenda, ma tali convocazioni sono state da lui ignorate e sembrava non avere alcuna intenzione di collaborare. Dzodan è stato arrestato proprio mentre si stava recando alla sede d’affari, a Itaim Bibi.

Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, ha espresso la sua amarezza per mezzo di un portavoce e ha definito la decisione dell’arresto “estrema e non proporzionata”. Tuttavia l’azienda comunica anche l’intenzione di continuare a collaborare con le autorità.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here