Condannati all’ergastolo i due autori della strage di Piazza della Loggia

Piazza della Loggia Condanne

Milano – Sono stati condannati all’ergastolo Carlo Maria Maggi e Maurizio Tramonte per il loro coinvolgimento in un esplosione causata da una bomba che uccise 8 persone e ne ferì circa 100 a Brescia 41 anni fa. “Un capitolo positivo per la Giustizia Italiana, per le vittime e i parenti, che finalmente chiude una pagina triste sulla vicenda” ha commentato Giovanni Legnini, il vicepresidente del CSM.

Maggi, un estremista di destra, e Tramonte, un ex collaboratore dei servizi segreti sono quindi stati ritenuti colpevoli dopo che la Cassazione aveva stabilito di rifare il processo nel 2014. L’episodio avvenne il 28 Maggio del 1974 durante una manifestazione anti-fascista in piazza della Loggia, ed è ricordato come uno degli episodi più gravi del cosiddetto periodo degli “anni di piombo“.

Il presidente dell’associazione dei parenti delle vittime di Piazza della Loggia, Manlio Milani, ha invitato tutti a “una profonda riflessione” dopo la pronuncia della sentenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here