Cucinava male: donna picchiata da suocera e marito

maltrattamento violenza donne

Una giovane donna, appena 19 anni, si aggirava nella tarda serata di ieri per le strade di Cuneo. La ragazza, originaria del nord Africa, piangeva e versava in un visibile stato di confusione. Una passante ha così allertato le forze dell’ordine che, in pochi minuti, si sono recate sul posto. La donna, pur non conoscendo ancora molto bene l’italiano, ha denunciato agli agenti i continui maltrattamenti di cui da tempo è vittima.

La sua storia comincia qualche anno fa, nel paese d’origine. Qui, come da prassi, la famiglia l’ha promessa ad un ragazzo poco più grande di lei e, una volta in età da marito, la giovane donna ha sposato per procura il suo fidanzato. Soltanto pochissimo tempo fa la protagonista di questa assurda vicenda ha potuto trasferirsi in Italia e far finalmente conoscenza del suo sposo.

La donna è stata accolta in casa dal marito e dalla suocera: da quel momento la sua vita è diventata un incubo. Quotidianamente la poveretta veniva rimproverata e percossa perché, a detta dei suoi nuovi familiari, non era in grado di cucinare né di rassettare casa.

Ieri sera l’ennesima lite e la fuga disperata per le strade di Cuneo. Gli agenti, grazie anche alla collaborazione di un interprete, hanno raccolto la testimonianza della giovane magrebina che al momento è stata affidata alle cure di una delle tante associazioni italiane volte alla tutela e alla riabilitazione psicologica delle donne sole vittime di maltrattamenti.

Il marito e la suocera della poveretta invece sono stati denunciati e dovranno rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here