Maltempo in Veneto: tromba d’aria uccide un uomo

maltempo veneto ciclone

Sebbene da qualche giorno in qua le previsioni del tempo non facciano altro che metterci in guardia dalle giornate da bollino rosso, il Veneto è stato in queste ultime ore devastato dal maltempo. Una tromba d’aria si è abbattuta con una furia inaudita sulla Riviera del Brenta producendo ovunque danni, il cui ammontare è stato stimato a milioni di euro, e purtroppo uccidendo un uomo, il sessantatreenne Claudio Favaretto.

Quest’ultimo è stato sorpreso dalla tempesta, tra l’altro verificatasi in maniera abbastanza repentina, mentre era a bordo della sua vettura. Sebbene, frenando in tempo utile, sia riuscito a salvarsi dal crollo improvviso di un traliccio della luce, niente ha potuto contro la furia del ciclone che, in pochissimi istanti, l’ha spostato con tutta la vettura da un capo all’altro della strada determinandone la morte.

Non si registrano fortunatamente altri decessi avvenuti a seguito della tromba d’aria che ieri ha colpito il Veneto. Purtroppo però il bilancio dei feriti a causa del maltempo ha raggiunto cifre considerevoli: si stima che tra la tarda serata di ieri e le prime ore di oggi circa una trentina di persone hanno dovuto chiedere aiuto ai medici per le ferite riportate a seguito del ciclone, molte di loro hanno addirittura subito un ricovero. Le condizioni di un discreto numero di pazienti destano purtroppo allarme: tanti infatti hanno riportato gravi contusioni.

Le autorità hanno comunque assicurato alla cittadinanza che, data la frequenza con cui tali episodi si verificano, le amministrazioni e gli ospedali sono pronti a fronteggiare qualsiasi tipo di emergenza legata al maltempo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here