Messico, scoperte 60 fosse comuni; almeno 129 i corpi

messico fosse comuni

La città di Iguala, sita nell’estremo sud del Messico, ospita una sessantina di fosse comuni; al loro interno sarebbero stati rinvenuti già 129 corpi.

La macabra scoperta risalirebbe a queste ultime ore e sarebbe avvenuta a seguito delle indagini effettuate dalla polizia locale in merito alla sparizione di alcuni studenti. Questi ultimi, almeno così sospettano gli inquirenti, sarebbero stati uccisi e forse carbonizzati; non è escluso quindi che qualcuno di loro occupi purtroppo una delle fosse comuni rinvenute nel perimetro di Iguala.

A rendere ancora più agghiacciante la scoperta avrebbero poi contribuito le parole degli addetti ai lavori i quali non hanno escluso che sia le fosse comuni che i cadaveri qui abbandonati potrebbero essere di più rispetto a quanto sinora rilevato.

Episodi simili sarebbero avvenuti in Messico anche lo scorso anno: proprio in quel periodo infatti le autorità avevano ritrovato, all’interno di una fornace ormai abbandonata, un gran numero di corpi senza vita. Alcuni di questi erano stati denudati ed avvolti in un lenzuolo.

Probabilmente nel corso delle prossime ore sarà possibile conoscere ulteriori dettagli relativi alla macabra scoperta. Le autorità infatti cercheranno di identificare i corpi senza vita ospitati nelle fosse comuni e, successivamente, tenteranno di ricostruire gli ultimi momenti di vita delle vittime.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here