Napoli, arrestate due bande di falsi carabinieri: rubavano in casa

carabinieri furto napoli

Erano in tutto 13 i membri delle due bande di topi d’appartamento che a Napoli avevano messo a segno negli ultimi tempi un discreto numero di furti.

I malviventi, parecchio ingegnosi, agivano sempre quando nelle case da derubare era presente almeno uno dei proprietari: questi infatti erano soliti travestirsi da carabinieri e mostrare ai malcapitati di turno dei decreti di perquisizione, ovviamente fasulli. I poveretti, rassicurati dalle divise indossate dai ladri e intenzionati a non opporre resistenza a pubblico ufficiale, spalancavano le porte di casa. In men che non si dica i membri delle due bande attive a Napoli ficcavano il naso nei cassetti, nelle casseforti, in ogni spazio dell’abitazione in cui era possibile nascondere soldi, gioielli oppure ancora oggetti di valore.

Qualcuno però ha trovato sospetta la perquisizione del suo appartamento e ha segnalato l’accaduto ai carabinieri, quelli veri. Alle forze dell’ordine è stato consegnato anche un video registrato dalle telecamere di sicurezza installate in casa di una delle persone derubate.

I carabinieri, a seguito di accurate indagini, sono così risaliti all’identità dei ladri e, proprio durante le prime ore della mattinata, hanno potuto assicurare alla giustizia i 13 novelli Arsenio Lupin che derubavano con l’inganno gli ignari abitanti di Napoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here