Pino Daniele morto per decadimento della funzione cardiaca

Pino Daniele morto per decadimento della funzione cardiaca

Il cantautore napoletano Pino Daniele è morto inseguito ad un decadimento della funzione cardiaca. A mesi dalla prematura scomparsa di uno dei più grandi musicisti italiani, i medici legali incaricati dalla Procura di Roma hanno comunicato i risultati delle loro analisi. Secondo i medici, anche se Pino Daniele si fosse recato in un vicino ospedale, molto probabilmente non si sarebbe salvato.

Il decadimento ha quindi portato come conseguenza un edema che è stato fatale al cantautore.

Pino Daniele aveva accusato un malore nella sua casa di Grosseto e aveva rifiutato di recarsi al vicino ospedale, chiedendo di essere portato a Roma dal suo cardiologo, ma non è mai arrivato a destinazione. I medici legali hanno contestato la scelta fatta dal cantautore, ma hanno comunque parlato di “situazione gravissima” che forse non si sarebbe risolta ugualmente con cure anche immediate. Gli inquirenti continueranno le loro indagini contro ignoti per omicidio colposo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here